Tu sei qui

SITUAZIONE FINANZIARIA

Cari genitori,

 

Mi auguro prima di tutto che ciascun di Voi e sua famiglia si porti bene.

Vi contatto oggi per darVi informazioni sul nostro Istituto poiché è importante che esso sia in capacità di accogliere tutti gli alunni in modo adeguo per il prossimo anno scolastico.

E necessario quindi che sapiate come evolve la situazione in tutta trasparenza.

Prima di tutto, come lo sapete, ho preso diverse decisioni per il trattamento delle conseguenze del COVID sul funzionamento del liceo:

- spostamento di tutti i lavori sul 2021 cosi come per tutti i investimenti non necessari.

- sospensione del pagamento delle fatture dei nostri fornitori, AEFE compreso.

- sospensione dei servizi di vigilanza, pulizie, manutenzione, etc...

Tali misure sono state prese al fine di conservare liquidità e garantire il pagamento integrale dei stipendi, in conformità con le istruzioni dell’AEFE tale ente decisionale principale.

 

Ad oggi il liceo è in grado di garantire i stipendi fino ad agosto incluso. In effetti, i « risparmi » occasionati su spese, trasporti, locazioni d’impianti sportivi...sono stimati a € 260 000.

In conformità con le istruzioni dell’AEFE, un avoir sulla mensa scolastica di marzo è stato effettuato per la totalità del servizio non reso. Tuttavia il Liceo ha conservato intatto lo stipendio del personale di sorveglianza.

 

D'altronde, l’AEFE, paga i stipendi del personale residente ed espatrio. Ad oggi il Liceo paga soltanto il 52 % di tale stipendio fuori tasse previdenziali, il che rappresentata un investimento di quasi 2 800 € per alunno e per anno. Il personale residente rappresenta principalmente gli insegnanti.

 

Mi permetto di precisare , per essere quanto più chiaro, che il liceo non avrebbe potuto coprire tutti i stipendi (personale locale e residenti) se fosse stato costretto a farlo proprio per mancanza di liquidità. In effetti, proporzionalmente gli incassi delle spese scolastiche sono fortemente rallentati rispetto agli “risparmi” realizzati a tale punto che rimane per il trimestre gennaio – marzo una perdits di incasso di 1 milione.

 

Nell’ambito delle sue possibilità il liceo ha preso diverse misure per accompagnare le famiglie : avoir sulla mensa scolastica, avoir sulle spese di esame, spostamento della fatturazione del 3 trimestre. Ultima decisione : la cassa di solidarietà non compare sulla fattura del 3 trimestre ; le famiglie che vogliono sostenere altre famiglie in difficoltà saranno invitate ad effettuare un bonifico specifico sulla cassa, al fine di non chiedere un  contributo alle famiglie già in difficoltà.

 

È fondamentale oggi che il liceo possa fare fronte ai suoi impegni nei confronti dei fornitori che hanno lavorato a gennaio e febbraio e che sono in attesa di essere pagati ; è inoltre tempo di pagare le fatture dell’AEFE per lo stipendio dei residenti, il che significa che il liceo deve incassare le spese di scolarità per sanare le fatture in sospeso, e sia in grado di affrontare con serenità l’anno scolastico futuro nell’attesa della fatturazione del 1 trimestre 2020/2021 e il suo pagamento in tempo per garantire un buon funzionamento dell'Istituto.

 

Ribadisco che se gli incassi dovessero essere insufficienti, questo comprometterebbe il funzionamento stesso del liceo che non sarebbe più in grado di pagare i stipendi.

 

l’AEFE, nell’ambito del piano di emergenza, ha ottenuto una linea di credito pari a 100 milioni ma si tratta di un anticipo di France Tresor, quindi di un prestito che bisognerà rimborsare. Per adesso non abbiamo ne informazioni ne indicazioni in merito.

 

Per finire, Vi ricordo che abbiamo proposto alle famiglia in difficoltà diverse soluzioni. In tale senso per le famiglie francesi si tratta del sostegno alla scolarità per il quale ciascun situazione sarà esaminata. Inoltre, per tutte le famiglie qualunque sia la nazionalità, è sempre possibile chiedere un piano di pagamento rateizzato o una richiesta di sconto con obbligo di presentare una domanda documentata a prova della situazione di difficoltà economica.

 

RingraziandoVi per la Vostra cooperazione, collaborazione e comprensione, porgo i miei più sinceri saluti.

 

Stéphane DEVIN,

Preside.